Informazioni generali
Il D.P.R. 26/10/2001, n. 430 disciplina il procedimento per lo svolgimento delle manifestazioni di sorte locali. Sono manifestazioni di sorte locali le lotterie locali, le tombole, le pesche o i banchi di beneficenza. Le manifestazioni di sorte locali possono essere promosse e dirette da enti morali, associazioni e comitati senza fini di lucro, aventi scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi e dalle ONLUS, per far fronte alle proprie esigenze finanziarie.

  • Per lotteria si intende la manifestazione di sorte effettuata con la vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l’ordine di estrazione. La lotteria è consentita se la vendita dei biglietti è limitata al territorio della Provincia, l’importo complessivo dei biglietti che possono emettersi, comunque sia frazionato il prezzo degli stessi, non superi la somma di € 51.645,69 e i biglietti siano contrassegnati da serie e numerazione progressive.
  • Per tombola si intende la manifestazione di sorte effettuata con l’utilizzo di cartelle. La tombola è consentita se la vendita delle cartelle è limitata al Comune in cui la tombola si estrae e ai Comuni limitrofi e le cartelle siano contrassegnate da serie e numerazione progressiva, i premi posti in palio non devono superare complessivamente la somma di €  12.911,42.
  • Per  pesche o banchi di beneficenza si intendono le manifestazioni di sorte effettuate con vendita di biglietti, una parte dei quali è abbinata ai premi in palio. Le pesche o i banchi di beneficenza sono consentiti se la vendita dei biglietti è limitata al territorio del Comune ove si effettua la manifestazione ed il ricavato non ecceda la somma di € 51.645,69.


Chi può accedere al servizio
I rappresentanti degli Enti organizzatori delle varie manifestazioni.

Modalità della richiesta
Deve essere presentata comunicazione preventiva (almeno 50 gg. prima dell’inizio della manifestazione di sorte), al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ispettorato Compartimentale dei Monopoli di Stato – ai sensi della L. 24/11/2003, n. 326 – per il rilascio del nulla-osta  - e 30 giorni prima al Prefetto e al Sindaco. facendo uso della modulistica predisposta dal Comune.


Modulistica




Documentazione da presentare

Alla comunicazione va allegata la seguente documentazione:
Per le lotterie:
a) il regolamento nel quale sono indicati la quantità e la natura dei premi, la quantità ed il prezzo dei biglietti da vendere, il luogo in cui vengono esposti i premi, il luogo ed il tempo fissati per l’estrazione e la consegna dei premi ai vincitori,
b)   fotocopia del documento di riconoscimento,
c)   attestazione del versamento del contributo di € 50,00 a favore del Comune di Foligno.
Per le tombole:
a) il regolamento con la specificazione dei premi e con l’indicazione del prezzo di ciascuna cartella,
b) la documentazione comprovante l’avvenuto versamento della cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi promessi, determinato in base al loro prezzo di acquisto o in mancanza al valore normale degli stessi: La cauzione è prestata a favore del Comune nel cui territorio si estrae la tombola, mediante deposito in denaro o in titoli di Stato o garantiti dallo Stato, al valore di borsa, presso la Tesoreria Provinciale o mediante fidejussione bancaria o assicurativa in bollo con autentica della firma del fidejussore,
c)   fotocopia del documento di riconoscimento,
d)   attestazione del versamento del contributo di € 50,00 a favore del Comune di Foligno.
Per le pesche o banchi di beneficenza l’Ente organizzatore indica nella comunicazione il numero dei biglietti che intende emettere ed il relativo prezzo ed allega:
a) fotocopia del documento di riconoscimento,
b)   attestazione del versamento del contributo di € 50,00 a favore del Comune di Foligno.

Procedimento ed eventuali scadenze
Il Comune effettua il controllo sul regolare svolgimento delle manifestazioni di sorte locali. L’estrazione della lotteria e della tombola è pubblica.
Per le lotterie e per le tombole un rappresentante dell’Ente organizzatore provvede prima dell’estrazione a ritirare tutti i registri, nonché i biglietti o le cartelle rimaste invendute e verifica che la serie e la numerazione dei registri corrispondano a quelle indicate nelle fatture di acquisto: I biglietti e le cartelle non riconsegnati sono dichiarati nulli agli effetti del gioco.
L’estrazione è effettuata alla presenza di un incaricato del Sindaco . Di dette operazioni è redatto processo verbale del quale una copia è inviata al Prefetto ed un’altra consegnata all’incaricato del Sindaco.
Per le pesche o banchi di beneficenza un responsabile dell’Ente promotore controlla il numero dei biglietti venduti e procede, alla presenza di un incaricato del Sindaco, alla chiusura delle operazioni redigendo il relativo processo verbale del quale una copia è inviata al Prefetto ed un’altra consegnata all’incaricato del Sindaco.
Per le tombole, entro 30 giorni dall’estrazione, l’Ente organizzatore presenta all’incaricato del Sindaco la documentazione attestante l’avvenuta consegna dei premi ai vincitori che, dopo aver verificato la regolarità della documentazione prodotta, dispone l’immediato svincolo della cauzione.

Normativa di riferimento
D.P.R. 26/10/2001 N. 430
Legge 24/11/2003 n. 326.


Notizie utili

MAGGIORI INFORMAZIONI POSSONO ESSERE RICHIESTE CONTATTANDO GLI UFFICI




A chi rivolgersi: CESIRA SARGENTI

Contatti del Servizio Commercio
IL COMUNE
Entra in Comune
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Comune di Foligno
ALBO PRETORIO
Area ufficiale di consultazione
SUAPE
Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
Comune di Foligno
STREAMING
Sedute Consiglio Comunale